Cerca

Carceri: veglia notturna Radicali a Regina Coeli per chiedere amnistia (2)

Cronaca

(Adnkronos) - "Con la lotta nonviolenta nostra, di Marco Pannella e di tutti coloro che la appoggiano vogliamo non solo mandare un messaggio di speranza, ma essere noi stessi speranza per tutti i detenuti d'Italia, cosi' come per gli psicologi, gli educatori, gli agenti di polizia penitenziaria, gli infermieri, i medici, i direttori e il personale amministrativo, perche' sappiamo che l'intera comunita' penitenziaria vive una situazione di grande sofferenza a causa del grave sovraffollamento", ha dichiarato durante la veglia notturna la deputata radicale Rita Bernardini che ieri, insieme al segretario di Radicali Italiani Mario Staderini e al consigliere regionale Rocco Berardo, ha fatto visita al carcere di Regina Coeli, denunciandone ancora una volta lo stato di degrado.

Al presidio hanno preso parte, tra gli altri, Irene Testa segretaria dell'associazione radicale Il Detenuto Ignoto e animatrice del "Gruppo carceri" di Radicali Italiani che ha promosso l'iniziativa, e altri dirigenti e militanti radicali, che in venti hanno trascorso l'intera notte sotto un gazebo di appena 7,5 metri quadri: una situazione di disagio simile a quella che i detenuti italiani sono costretti a vivere quotidianamente, per oltre 20 ore al giorno e per anni, ma circondati da sbarre e da muri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog