Cerca

Gas: Tap, al via procedura valutazione impatto ambientale e sociale

Economia

Milano, 16 mag. (Adnkronos) - Tap, Trans Adriatic Pipeline, il consorzio per il gasdotto trans-adriatico, ha avviato la procedura di valutazione dell'impatto ambientale e sociale in Italia. La presentazione del rapporto preliminare alle autorita' italiane segue quella del mese scorso in Albania. Dopo studi di perfezionamento del progetto tra il 2009 e il 2011, il documento descrive il percorso preferenziale del gasdotto che arrivera' sulla costa adriatica a nord di San Foca, in provincia di Lecce, per poi estendersi per 21 chilometri nel Comune di S. Donato di Lecce fino all'allacciamento alla rete nazionale tramite Snam Rete Gas. Gli altri comuni interessati saranno Melendugno, Vernole, Castri di Lecce, Lizzanello e Cavallino.

La lunghezza del gasdotto offshore, dalla costa adriatica alla meta' del Canale di Otranto, sara' di circa 45 chilometri, con un diametro di 42 pollici. Gli azionisti del gasdotto trans-adriatico sono la svizzera Egl, con il 42,5%, la norvegese Statoil, con un altro 42,5%, e la tedesca E.On Ruhrgas, che detiene il 15%.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog