Cerca

Palermo: Faraone (Pd), Da sindaco fantasma piano fantasma su Gesip

Cronaca

Palermo, 16 mag. - (Adnkronos) - "A cinque giorni dalle 'vacanze romane' di Cammarata e del suo presunto piano per salvare Gesip e per riorganizzare le aziende del comune di Palermo neppure l'ombra. Ma non avevo dubbi. Del resto, un sindaco fantasma da 10 anni non puo' che proporre un piano fantasma". Lo dice Davide Faraone, candidato a sindaco di Palermo, che questa mattina ha incontrato i vertici dell'Amap, seconda tappa, dopo Gesip, del suo tour nelle aziende ex municipalizzate, dal titolo 'Operazione verita''. Domani, alle 11, il capogruppo del Pd al comune di Palermo incontrera' i lavoratori dell'Amat in via Roccazzo.

"Non mi aspettavo - aggiunge - un faldone di proposte, ne' una rivoluzione liberale, come io speravo. Ma dopo quasi una settimana, non presentare neppure un foglio di appunti in A4 ai sindacati e ai lavoratori con quattro slogan, e' veramente da irresponsabili. Meno male che Gesip era ed e' un'emergenza. Immaginate un infartuato che arriva al pronto soccorso con il codice rosso e dopo cinque giorni i medici non hanno una terapia pronta per salvarlo. Il suo destino e' segnato".

"La verita' e' che il piano A o B - conclude Faraone - non esiste ne' su Gesip, ne' sulle altre ex municipalizzate. C'e' solo il piano 'C'. 'C' come Cammarata: la vera emergenza che il sindaco pone a Berlusconi per garantirsi una via di fuga. Una via che, se gli exit-polls confermeranno la sconfitta del centrodestra nel resto d'Italia, sara' facile da immaginare".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog