Cerca

Casa: Filippini (Venezia), Comune contrario all'occupazione

Cronaca

Venezia, 16 mag. - (Adnkronos) - ''Legalita', fermezza, giustizia sociale: sono i tre elementi dai quali muove l'azione dell'Assessorato alla Casa''. Lo ha ricordato oggi l'assessore comunale alle Politiche della residenza e Casa, Bruno Filippini, alla conferenza stampa svoltasi a Palazzo Contarini Mocenigo, a margine dell'incontro con il presidente dell'Ater di Venezia, Alberto Mazzonetto e con Tommaso Cacciari in rappresentanza dell'Agenzia sociale per la casa, per fare il punto sulla residenza pubblica a Venezia e sul comportamento che Amministrazione comunale e Ater terranno relativamente alla questione delle occupazioni abusive.

Filippini, dopo aver riconosciuto che ''il problema della casa a Venezia e' grave'', ha annunciato che sia l'Amministrazione comunale che l'Ater non intendono appoggiare le occupazioni: ''I cittadini - ha spiegato l'assessore - devono rivolgersi agli uffici deputati, l'occupazione non e' condivisibile. Il Comune di Venezia e' aperto a tutti i ragionamenti, ma dentro ad un ambito di legalita'. Un atteggiamento di fermezza, da parte delle istituzioni, sarebbe sbagliato se non fosse accompagnato da un lavoro puntuale di assegnazione degli alloggi a chi ne ha veramente bisogno. Non credo che qualcuno possa anche lontanamente pensare che teniamo gli alloggi vuoti e chiusi: il nostro interesse e' quello di risanarli, quando e' necessario, e attribuirli il prima possibile a chi ne ha bisogno e diritto''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog