Cerca

Sicilia: Bernava (Cisl), ritardi sviluppo Sud risultato doppia responsabilita'

Economia

Palermo, 16 mag.- (Adnkronos) - I ritardi di sviluppo del sud sono il risultato di una doppia responsabilita': della ''incapacita' delle classi politiche e amministrative meridionali'' e della ''insensibilita' verso il Mezzogiorno, dei governi nazionali che nel tempo si sono succeduti''.

Maurizio Bernava, segretario della Cisl Sicilia, ne ha parlato oggi a Messina nel corso dell'esecutivo provinciale del sindacato. E' innegabile, ha detto, che il divario nord-sud non solo non sia scomparso ma si sia persino, con i decenni, allargato. Pertanto, il presidente di Confindustria Sicilia Ivan Lo Bello ha ragione quando punta il dito contro le classi dirigenti del meridione che della ''occupazione del potere al fine della gestione clientelare delle risorse pubbliche'', hanno fatto, con le parole di Bernava, ''un vero e proprio elemento caratterizzante''.

Ma per il sindacalista, e' altrettanto vero che il sud paga il prezzo della insensibilita', sui temi della sua crescita, di tanti governi nazionali. Cosi', il segretario Cisl indica la strada: un impiego dei fondi Ue che crei le condizioni per attrarre investimenti esterni e promuovere sviluppo. Le priorita' Cisl, ha ripetuto il segretario, sono: ''fiscalita' di vantaggio, infrastrutture, ricerca e formazione''. ''E' lungo queste direttrici - ha detto - che occorre concentrare la programmazione, facendo leva su un accordo ad hoc tra lo Stato e le Regioni''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog