Cerca

Strauss-Kahn: fratello vittima, mia sorella mi chiamo' un'ora dopo violenza

Esteri

New York, 17 mag. - (Adnkronos) - La presunta vittima della violenza sessuale di Dominique Strauss-Kahn, dopo l'assalto subito da parte del direttore dell'Fmi, chiamo' il fratello e in lacrime disse: "Qualcuno mi ha fatto una cosa molto brutta, sono stata assalita". E' lo stesso feratello della donna a rivelarlo, secondo quanto riferisce il Mail Online che lo ha intervistato.

La donna telefono' al fratello un'ora dopo la presunta violenza sessuale, raccontando quanto le era accaduto. Piangendo, la cameriera del Sofitel di New York disse di essere rimasta intrappolata nella suite dell'albergo occupata da Strauss-Kahn, mentre l'uomo tentava per due volte di imporsi con forza su di lei. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog