Cerca

Tlc: Romani, digital divide da 7,8 mln sceso a 5 mln

Altro

Roma, 17 mag. - (Adnkronos) - L'Italia ha ridotto fortemente nell'ultimo anno e mezzo il 'digital divide': i cittadini non connessi alla rete sono scesi da 7,8 milioni a 5 milioni. Inoltre il divario digitale e' distribuito in maniera abbastanza uniforme in tutto il Paese e non riguarda il Nord e il Sud. E' il ministro dello dello Sviluppo economico, Paolo Romani, a sintetizzare cosi' l'opera computa dal dicastero per diffondere la connessione ad internet.

In occasione della presentazione del libro realizzato da Vodafone Italia, "Mille Comuni d'Italia in rete - I primi 100", il ministro ha sottolineato che quando "l'Europa dipinge l'Italia come uno Stato arretrato per quel che attiene la connessione alla rete e in particolare alla banda larga, sbaglia, perche' su 22 milioni di linee 12,5 sono connesse in banda larga, e questi sono dati che risalgono ad un anno fa".

Romani ha osservato come nel nostro Paese ci sia un grande spazio per la crescita delle connessioni wireless: "Basti pensare -ha detto- che ci sono 15 milioni e 800 mila smart phone". Infine, proprio per quanto attiene la diffusione della banda larga e dei servizi ad essa connessi, il ministro ha detto di non credere all'esistenza di "aree a fallimento di mercato".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog