Cerca

Mafia: inquirenti, influenza ex deputato correlata a politici

Cronaca

Palermo, 17 mag.- (Adnkronos) - Dal provvedimento eseguito all'alba di oggi dalla Divisione anticrimine di Trapani e dalla Guardia di Finanza e che ha portato al sequestro di beni per 35 milioni di euro all'ex deputato regionale Dc Giuseppe Giammarinaro, "emerge come l'influenza esercitata dall'ex parlamentare nella vita politica e nella gestione amministrativa della Asl di Trapani fosse correlata al legame politico e patrimoniale intrattenuto con l'allora Presidente della Giunta regionale Salvatore Cuffaro e con altri esponenti politici nazionali di spicco e a dirigenti regionali presso l'Asl 9 di Trapani". E' quanto ritengono gli investigatori che hanno eseguito il sequestro e che hanno indagato Giammarinaro e altri sei prestanome.

Questa condotta "attuata nonostante i vincoli formali della misura di prevenzione cui era sottoposto Giammarinaro - spiegano gli investigatori - e' stata riscontrata, oltre che dal contenuto di numerose intercettazioni nei confronti di personale medico o sanitario, esponenti politici di livello provinciale e regionale, anche dalla esperienza politica ed amministrativa di vari soggetti politici del trapanese, sindaci, deputati regionali e nazionali, che hanno avuto occasione di verificare personalmente l'influenza del sorvegliato speciale speciale sul sistema clientelare di stipula delle convenzioni con le varie societa' e cooperative di servizi paramedici nonche' le Cta".

Per Polizia e Finanza "si tratta di elementi, straordinariamente conducenti ai fini del giudizio di pericolosita', che consentono di ottenere precisi elementi di valutazione in ordine alla capacita' di influenza politica e nella gestione della Sanita' Pubblica di Giammarinaro". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog