Cerca

Banche: Profumo, manca coinvolgimento clienti in processi sviluppo prodotto e servizi

Economia

Milano, 17 mag. - (Adnkronos) - Il problema delle banche italiane e' che "hanno importato poco i clienti nei loro processi di sviluppo di prodotto e dei modelli di servizio". A rilevarlo l'ex amministratore delegato di Unicredit, Alessandro Profumo, intervenendo oggi a Milano alla presentazione del libro del patron di Diesel Renzo Rosso, dal titolo 'Be stupid', all'Universita' Bocconi. Riferendosi, in particolare, alla sua storia al vertice di Unicredit, "io ci ho provato, con il risultato che non faccio piu' quel mestiere" evidenzia ironizzando, e ribadisce che "riuscire a portare i clienti nei processi di sviluppo di prodotti e servizi e' una cosa che le banche non sanno fare". Quel che ci vuole, e che manca, secondo Profumo e' "la capacita' di ascoltare i clienti".

Alla domanda di un giovane studente sul perche' le banche in Italia sono restie a finanziare 'gli stupidi', parafrasando con questa definizione il concetto espresso nel libro di Rosso, ovvero coloro che sanno stupire e stupirsi e unire questa qualita' alla capacita' imprenditoriale, "in verita' -fa notare l'ex ad di Unicredit- qualche 'stupido' lo abbiamo finanziato", dice proseguendo nella metafora, "anche qualche furbo in realta'". "Quello delle banche e' un mestiere difficile, perche' in quasi tutte le parti del mondo le nuove iniziative non vengono finanziate dalle banche. Dovrebbero essere finanziate da venture capital, entita' che intervengono nella parte iniziale del processo. Ricordiamoci che le banche non gestiscono soldi loro, ma dei clienti, degli azionisti". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog