Cerca

Strauss-Kahn: polemiche in Francia su diffusione immagini, chiesto ritegno

Esteri

Parigi, 17 mag. - (Adnkronos) - Le polemiche in Francia in seguito alla diffusione in tv delle immagini di Dominique Strauss-Kahn ammanettato spinge il Consiglio Superiore dell'Audiovisivo ad intervenire per chiedere ai canali televisivi francesi ''il piu' grande ritegno riguardo a persone coinvolte in una procedura penale''. Il Csa, in una nota in cui non nomina mai il direttore generale dell'Fmi, sottolinea che ''il principio della liberta' di espressione e il diritto all'informazione non devono dimenticare il fatto che queste immagini sono suscettibile di danneggiare il rispetto della dignita' delle persone''.

In particolare il Csa ricorda che la legge francese del 15 giugno 2000 ''che rafforza la protezione della presunzione di innocenza e i diritti delle vittime punisce di una multa la diffusione, su qualunque mezzo di informazione, di un'immagine che rappresenta una persona ammanettata o ostacolata, qualsiasi sia, e che non e' stata condannata''.

L'ex ministro della Giustizia francese ed esponente del Partito Socialista, Robert Badinter, in mattinata non aveva usato mezzi termini denunciando una ''condanna a morte mediatica'' di Strauss-Kahn. Badinter, ai microfoni della radio francese 'France Inter' si e' detto ''sconvolto e indignato'' dalle immagini diffuse ieri. Anche l'attuale segretario del Ps francese, Martine Aubry, si e' detta ''scioccata dalle immagini. Per fortuna in Francia -afferma Aubry ai microfoni della radio francese 'France Info'- non si puo' mostrare qualcuno di ammanettato. Non si puo' umiliare qualcuno che non e' stato ancora giudicato''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog