Cerca

Milano: Contini (Fli), e' una citta' che non perdona chi la tradisce

Politica

Roma, 17 mag. (Adnkronos) - "Milano non perdona, sopratutto chi la tradisce. E' una bella signora e come tale va trattata. Chi la confonde con altro non la merita". Lo dice Barbara Contini, senatrice di Fli, commentando il risultato del primo turno per l'elezione del sindaco a Milano.

"La disfatta di Milano indica l'inizio di una nuova era politica, molto piu' impegnativa e forte che la scelta di un sindaco. Ora non si facciano prigionieri e non si ascoltino falsi profeti; e' un nuovo inizio, chi non ci sta', stia fuori. Diciassette anni di macerie fatte di lingerie e telenovelas -conclude Contini- lascino definitivamente spazio alla vera politica".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog