Cerca

Scienza: paleontologia e divulgazione, Antonio Pennacchi parla a scienziati

Cultura

Firenze, 17 mag. - (Adnkronos) - Riportare in vita un dinosauro? Quando scienza, arte e letteratura si incontrano tutto e' possibile. E' la sfida che affrontano i protagonisti del Seminario di Paleontologia dei Vertebrati che si svolge giovedi' 19 maggio, alle ore 15, al Museo di Storia Naturale dell'Universita' di Firenze (Sala Strozzi, via La Pira, 4). I primi interventi del seminario - aperto dal saluto del rettore Alberto Tesi - sono quelli di Davide Bonadonna e Simone Maganuco, rispettivamente illustratore e paleontologo. I due studiosi insieme hanno vinto il Lanzendorf PaleoArt Award 2010 della Society of Vertebrate Paleontology, per la migliore illustrazione scientifica e spiegheranno ''Come riportare in vita un dinosauro. Scienza e arte si incontrano''.

L'intervento di Stefania Martorelli e' dedicato a ''Scienze naturali e divulgazione. Dietro le quinte di National Geographic Italia'', rivista della quale e' senior editor. La chiusura del seminario spetta allo scrittore Antonio Pennacchi, vincitore del Premio Strega 2010 con ''Canale Mussolini (Mondadori), che parlera' de ''Le iene del Circeo. Vita morte e miracoli di un uomo di Neandertal'', tema del suo libro piu' recente pubblicato da Laterza. Pennacchi e' anche autore del romanzo ''Mammut''.

L'introduzione del seminario e' affidata a Lorenzo Rook, ordinario di Paleontologia e paleoecologia, che moderera' gli interventi assieme a Annalisa Zarattini, della Soprintendenza per i Beni Archeologici del Lazio. In occasione del seminario, la sezione di Geologia e paleontologia sara' aperta in via straordinaria dalle ore 15 alle 19.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog