Cerca

Libia: Frattini, non abbiamo idea di dove sia Gheddafi

Esteri

Roma, 17 mag. - (Adnkronos/Aki) - Ci sono ''voci e indiscrezioni'' secondo cui il leader libico, Muammar Gheddafi, avrebbe ''lasciato Tripoli, ma non abbiamo assolutamente alcuna certezza in merito''. E' cosi' che il ministro degli Esteri, Franco Frattini, ha spiegato di non avere nuove informazioni su dove si trovi il colonnello, per il quale ieri il Procuratore capo del Tribunale penale internazionale, Luis Moreno Ocampo, ha chiesto un mandato di arresto internazionale.

Nessuna conferma, ha aggiunto il titolare della Farnesina al termine di un incontro a Villa Madama con il neo eletto segretario generale della Lega Araba, Nabil El Arabi, nemmeno dei contatti segreti tra il secondogenito del Colonnello, Saif al-Islam Gheddafi, e il Consiglio nazionale transitorio di Bengasi. Negoziati segreti che Frattini ha giudicato ''improbabili'', anche perche' il Consiglio rappresentativo degli insorti ha sempre chiarito di non volere ne' Gheddafi, ne' alcuno dei suoi figli nel futuro governo.

Quello che invece sta dando i suoi frutti, ha proseguito il capo della diplomazia italiana, e' la ''pressione internazionale sul regime'' che ha portato a una nuova defezione importante all'interno del governo di Tripoli. Il riferimento e' alle dimissioni del ministro del Petrolio libico, Shokri Ghanem, la cui fuga in Tunisia e' stata confermata oggi da fonti del governo di Tunisi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog