Cerca

Venezia: intesa Comune e Agenzia Entrate contro l'evasione fiscale

Economia

Venezia, 17 mag. - (Adnkronos) - ''Suggelliamo oggi un percorso di collaborazione aperto da tempo con l'Agenzia delle Entrate, nell'ottica di riportare in condizioni di normalita' cio' che normale dovrebbe essere: il corretto pagamento delle tasse''. Ha salutato cosi', il vicesindaco e assessore ai Tributi, Sandro Simionato, la firma del Protocollo di intesa tra il Comune di Venezia e la Direzione regionale del Veneto dell'Agenzia delle Entrate - avvenuta stamane a Ca' Farsetti, alla presenza del direttore regionale dell'Agenzia, Giovanni Achille Sanzo', e del capo settore Controlli, Claudio Vollono, per potenziare l'azione di contrasto all'evasione fiscale, come previsto dalla legge 2 dicembre 2005.

In base alla convenzione, che traccia la metodologia che gli enti locali devono seguire nel partecipare all'accertamento fiscale, i Comuni inviano segnalazioni qualificate e informazioni relative a casi di presunta evasione fiscale. Questo in cinque specifici ambiti di intervento, riportati nel Protocollo: ''commercio e professioni; urbanistica e territorio;proprieta' edilizia e patrimonio immobiliare; residenze fittizie all'estero; disponibilita' di beni indicativi di capacita' contributiva''.

Enti locali e Agenzia delle Entrate collaborano dunque incrociando i dati a disposizione: alla segnalazione del Comune segue un prima richiesta di giustificazione inviata al contribuente da parte delle Entrate e solo in seguito scatta, eventualmente, la fase accertativa dalla task force del fisco. Segnalazioni e scambio di informazioni vengono effettuati per via telematica, mediante una procedura chiamata ''Punto Fisco'', che garantisce la sicurezza dei dati. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog