Cerca

Firenze: Dante, 'selva oscura' in Santa Croce per lettura Divina Commedia (2)

Cultura

(Adnkronos) - Il Poema diventa infatti il filo conduttore per raccontare l'intera Italia, attraverso la sua storia, le sue debolezze, ma anche la sua grandezza artistica e umana, molti sono infatti i partecipanti provenienti da varie regioni italiane. Come sempre magistralmente preparati e guidati da Franco Palmieri, direttore artistico della performance, i cantori sono persone comuni e personalita' di spicco, scolaresche, appassionati e semplici amatori, fra cui da quest'anno anche 21 detenuti della casa circondariale di Prato.

Tutti uniti dall'amore per la poesia immortale di Dante e dalla voglia di trasmetterne la bellezza ai passanti, ai turisti, all'intera citta'. Si incomincia alle 15.30 in Piazza Santa Croce con la lettura del I Canto dell'Inferno, si prosegue alle 16.00 con i 33 Canti dell'Inferno, per poi continuare alle 17.00 con il Purgatorio e riprendere alle 18.00 con il Paradiso. Alle 19.30 e' prevista la suggestiva conclusione con la lettura corale del XXXIII Canto del Paradiso declamato dai 1151 cantori protagonisti sul Sagrato della Chiesa di Santa Croce. Le cifre: 100 canti, 14.233 versi, 1 piazza, 33 alberi, 47 classi di 22 scuole, fra cui 13 intervenute da fuori Firenze, 4 location esterne, 740 ore di laboratorio, 162 stranieri, 5 anni il cantore piu' giovane, 82 il cantore piu' anziano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog