Cerca

Lirica: Opera Roma a Caracalla con Aida, Bolle e Fura dels Baus

Spettacolo

Roma, 17 mag. - (Adnkronos) - Torna la stagione estiva del Teatro dell'Opera di Roma alle Terme di Caracalla, che quest'anno amplia la propria offerta e si spinge in una direzione piu' 'ricercata'. Oltre ai titoli di grande repertorio come 'Aida' e 'Tosca', che ''vogliono i turisti e che sono fonte di finanziamento per il Teatro'', ha detto il direttore artistico Alessio Vlad, l'apertura della stagione, che va dal 2 luglio al 10 agosto, e' affidata infatti ai tre poemi sinfonici della cosidetta 'Trilogia Romana' di Ottorino Respighi (Pini, Feste e Fontane), con un insolito allestimento spettacolare firmato dalla Fura dels Baus, sotto la bacchetta di uno dei maggiori direttori viventi, Charles Dutoit.

Un primo assaggio di quello che, stando all'annuncio fatto dal sovrintendente della Fondazione, Catello De Martino, dovrebbe nei prossimi anni diventare un Festival. Per questo ''e' stato concordato con la Soprintendenza ai beni Archeologici di Roma l'uso di un ulteriore spazio all'interno del complesso termale di Caracalla, nelle palestre, dove sara' allestito un palco per eventi di musica da camera. Ma si comincera' nel 2012''.

L'arrivo del Festival, pero', non tradira' la natura prettamente 'popolare' della stagione estiva a Caracalla, che affianchera' sempre spettacoli ''di massa'' a eventi piu' ''raffinati''. E per soddisfare l'enorme richiesta da parte del pubblico, quest'anno la platea sara' ampliata dai 2.700 posti a 3.500. E grazie a un accordo con Ze'tema, i visitatori dei musei civici avranno uno sconto sul biglietto e, viceversa, chi andra' a Caracalla godra' di agevolazioni per l'ingresso nei musei. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog