Cerca

Carceri: Uil denuncia proteste in penitenziari Verona e Venezia

Cronaca

Roma, 17 mag. - (Adnkronos) - Da alcune ore i detenuti nei penitenziari di Verona Montorio e Venezia Santa Maria Maggiore stanno protestando contro il sovrappopolamento e le condizioni di reclusione. Lo rende noto Eugenio Sarno, segretario generale della Uil Pa Penitenziari.

"A Verona - dichiara Sarno - la polizia penitenziaria e' impegnata a mantenere la situazione sotto controllo. I detenuti hanno appiccato tanti mini roghi e fatto scoppiare diverse bombolette, mettendo a serio rischio la sicurezza e l'incolumita'. A Venezia, invece, i detenuti hanno annunciato che sino a giovedi' prossimo si asterranno dal consumare il vitto fornito dall'Amministrazione penitenziaria". Anche il Regina Coeli di Roma - si legge in una nota della Uil Pa - e' stato attraversato da momenti di tensione.

"Il rischio concreto - sottolinea Sarno - e' che chi ha interesse a turbare l'ordine e la disciplina interna alle carceri possa strumentalizzare le fasce piu' deboli della popolazione detenuta , gli extracomunitari, alimentando la spirale di violenza. Non sara' un caso se a Verona proprio nella sezione con maggiori presenze di extracomunitari si sia registrato il maggior numero di atti violenti". E ieri il segretario della Uil Pa Penitenziari ha rivolto al Presidente della Repubblica un accorato appello perche' sensibilizzasse il Governo e il Parlamento a trovare le necessarie soluzioni al "dramma penitenziario".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog