Cerca

Bologna: Bernardini (Lega), se Pdl non avesse perso tempo avrei fatto di piu'

Politica

Bologna, 17 mag. - (Adnkronos) - "L'unico rammarico che ho e' che bisognava partire prima", parola di Manes Bernardini, candidato sindaco della Lega, sostenuto anche dai berlusconiani, che e' uscito sconfitto dalla sfida di Bologna. All'indomani del voto, sembra gia' finita la sintonia tra Pdl e Lega sotto le Due Torri. E' partita, infatti, a distanza la schermaglia tra Bernardini e il coordinatore regionale del Pdl Filippo Berselli. "Se Berselli si fosse svegliato prima - spiega Bernardini - e mi avesse dato piu' tempo per la campagna elettorale, avrei fatto di piu'".

Bernardini punta il dito contro il Pdl che ha "mi ha fatto perdere 10 giorni da quando la Lega ha deciso di candidarmi e mesi prima, con il balletto delle indecisioni dicendo sempre 'decidiamo domani' il candidato".

Bernardini ricorda che "abbiamo perso un ballottaggio per 500 voti, che si possono conquistare in un solo giorno di campagna elettorale fatta bene". Ma non finisce qui. Tra le rimostranze del leghista anche il fatto che "il Pdl non ha ci ha dato un solo euro per la campagna elettorale" spiega in conferenza stampa, indicando che pero' "in tutti i miei manifesti c'e' anche il simbolo del Pdl, di cui avrei potuto fare a meno". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog