Cerca

Borsa: Milano chiude in netto calo con europee e Ws (2)

Finanza

(Adnkronos) - Continua a pesare, poi, la crisi europea del debito: oggi il presidente dell'Eurogruppo Jean Claude Juncker ha ammesso che sussiste l'eventualita' di una ristrutturazione "soft" del debito della Grecia. In Germania, malgrado la persistente crescita dell'economia, il sentimento economico misurato dall'indice Zew e' sceso di 4,5 punti a maggio, attestandosi a 3,1 punti, dopo i 7,6 punti di aprile.

A Milano Ftse Mib 21.408,94 (-1,27%), All Share 22.150,71 (-1,14%), Star 12.133,52 (-0,85%). Volumi importanti, per 4,25 mld di euro di controvalore, dai 2,7 mld di ieri. Calano Francoforte, con il Dax a 7.256,65 (-1,77%), Amsterdam con l'Aex a 347,72 (-1,30%), Parigi con il Cac a 3.941,58 (-1,21%), Bruxelles con il Bel 20 a 2.696,76 (-1,14%), Londra con il Ftse 100 a 5.861 (-1,06%), a Zurigo Smi 6.496,56 (-1,03%), a Madrid Ibex 10.335,6 (-0,27%), a Lisbona Psi 20 7.730,58 (-0,15%).

In piazza Affari calano chimici (-3,59%), materiali di base (-3,27%), risorse di base (-3,27%), tecnologici (-2,91%), retail (-2,39%). Perdono tutti i settori: resistono piu' degli altri gli assicurativi (-0,08%). Sul Ftse Mib meglio di tutti fa Banco Popolare (+0,42% a 1,913 euro), che recupera rispetto ai livelli delle scorse sedute, vicini ai minimi dell'anno. Resistono Atlantia (+0,24% a 16,45 euro) e Generali (+0,13% a 15,75 euro). (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog