Cerca

Imprese: nel Nord-Est migliora il rapporto con le banche (2)

Economia

(Adnkronos/Labitalia) - "Se dobbiamo guardare avanti -ha osservato il presidente- dobbiamo pensare a un sistema strutturato. Innovazione e internazionalizzazione saranno fondamentali per essere competitivi nel post crisi, per questo e' necessario che la piccola impresa cresca o faccia aggregazioni per stare al passo e risalire".

L'indagine ha coperto l'universo delle manifatturiere del Nord-Est definite nella classe 50-499 dipendenti e 15-330 milioni di euro di fatturato: sono state inidividuate 1.461 societa' dell'area Nord orientale. La maggior concentrazione di medie imprese si ha in Veneto (48%) e in Emilia Romagna (39%). Quelle della provincia di Udine sono 48.

Lo sviluppo del valore aggiunto delle medie imprese del Nord-Est e' stato del 43% nel decennio, di poco superiore alla media nazionale (+40%), in cui pero' brilla particolarmente il Friuli Venezia Giulia con un +60,7% e soprattutto la provincia di Udine, con un 65,5%. Lo sviluppo per le grandi imprese, nello stesso periodo, e' stato negativo: le medie hanno saputo tenere e hanno perso meno rispetto alle grandi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog