Cerca

Amministrative: Aracri (Pdl), nel Lazio sconfitte roccaforti rosse

Politica

Roma, 17 mag. - (Adnkronos) - "Nuove patrie per il Pdl e roccaforti rosse sconfitte. Il territorio infatti sta diventando il nuovo bacino di energie, di nuova classe dirigente e di ricambio del centro-destra. Prendiamo in considerazione il Lazio. Presa Fara in Sabina, una Stalingrado moderna, guidata da 40 anni dal centro sinistra". Lo ha dichiarato Francesco Aracri membro del coordinamento nazionale del Pdl commentando l'esito delle elezioni amministrative.

" In mano nostra - prosegue - Colleferro e Marino dove si conferma sindaco e vittorioso piu' che mai Adriano Palozzi con un bottino di circa il 61 per cento 5 punti di piu' rispetto al 2006. A Mentana e Pomezia si prospetta invece un ballottaggio, ma va sottolineato come a Pomezia il sindaco espressione del centro-sinistra non sia stato votato da circa il 63% dei cittadini. A Latina e' stato eletto il nostro sindaco Giovanni Di Giorgi, a Terracina si va al ballottaggio ma e' un derby nel centro-destra, con l'appoggio della lista civica della Polverini si andra' a vincere".

"Anche nel frusinate si va al ballottaggio con buone possibilita' di vittoria. A Sora e' come a Terracina. Abbiamo obiettivi importanti anche ad Alatri e Cassino, dove sicuramente si poteva raggiungere prima il risultato della vittoria se ci fosse stata una maggiore coesione tra le nostre forze nel centro-destra, che devono trovare nuova linfa proprio nell'unita'. Vedi il caso Montefiascone dove abbiamo perso con il Pdl e l'Udc divisi, ma che insieme avrebbero preso 5200 voti rispetto ai 3500 circa del candidato di sinistra", conclude.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog