Cerca

Amministrative: Bossi impone il silenzio ai suoi

Politica

Milano, 17 mag. (Adnkronos) - Non avendo ancora assorbito la delusione per i risultati elettorali, il leader del Carroccio, Umberto Bossi, impone il silenzio ai suoi. Dopo un vertice in via Bellerio con i ministri Roberto Maroni e Roberto Calderoli, Bossi ha dato ordine di non parlare con nessuno, di non rilasciare dichiarazioni.

Le uniche parole fronte Lega che circolano sono quelle di Calderoli: ''Non ascoltiamo le sirene dell'ultimo momento -ha detto- non caschiamo in guiochi di seduzione, la Lega sta con chi le riforme le vuole davvero e puo' realizzarle. La Lega -ha sottolineato- tutta la Lega e' impegnata per vincere i ballottaggi e ce la metteremo tutta. Ho letto alcune supposizioni prive di fondamento circa quel che la Lega starebbe facendo ma sono elucubrazioni prive di qualsiasi sostanza. La Lega e' riunita in queste ore proprio per trovare la strada per vincere i ballottaggi e Bossi per primo sta pensando a come vincere''.

Dal vertice intanto, a quanto si apprende, non sarebbero emerse particolari novita' sul comportamento che la Lega dovra' adottare in vista del ballottaggio milanese. Tutto, forse, e' rimandato al dopo l'incontro che lo stesso Bossi avra' con il premier Silvio Berlusconi nei prossimi giorni, forse gia' da domani. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog