Cerca

Sanita': Pd Lombardia, con carenze personale rischiamo crisi strutturale

Cronaca

Milano, 17 mag. - (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Se non si affronta il problema della carenza di personale sanitario che si profila in Lombardia con i tagli sui contratti atipici e il blocco del turn over, "si rischia seriamente di andare verso una crisi strutturale". E' l'allarme lanciato dal gruppo consiliare del Pd in Regione Lombardia, dopo che la mozione presentata sul tema e' stata bocciata oggi dal Consiglio regionale.

La consigliera Sara Valmaggi parla "conseguenze inevitabili sulle prestazioni", ricordando che in Lombardia medici, odontoiatri e infermieri sono sotto la media nazionale. Una situazione resa "piu' complicata dalla fuga di operatori sanitari da alcune strutture pubbliche, dai tagli sul personale atipico e dal blocco del turn over". Il Pd ha presentato oggi in Consiglio regionale una mozione che chiedeva alla Giunta di prevedere piani di assunzione adeguati a far fronte al turn over, oltre alla verifica della riorganizzazione del sistema per intensita' di cura e in base ai modelli recentemente messi in campo.

"La maggioranza - spiega Valmaggi - ha bocciato la nostra mozione che avrebbe impegnato la Giunta concretamente a intervenire presso il Governo per garantire il turn over e introdurre elementi di flessibilita' e a ripensare ai cambiamenti avviati che non potranno che determinare un arretramento del sistema sociosanitario regionale nel suo complesso. Se non si ha il coraggio di guardare in faccia la realta' non affrontando le criticita' del sistema si rischia seriamente di andare verso una crisi strutturale".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog