Cerca

Foggia: truffa all'Inps, arrestato secondo funzionario (2)

Cronaca

(Adnkronos) - Le indagini, che hanno preso in esame l'intero anno 2009 e i primi mesi del 2010, hanno accertato come fosse stato possibile avviare, pur in assenza di certificati medici giustificativi, la procedura informatizzata per il pagamento di indennita' previdenziali.

La truffa prevedeva un accordo di alcuni mediatori con i 'malati immaginari' disponibili a fornire le proprie generalita' in cambio della meta' delle indennita' per malattia. I mediatori fornivano poi ai funzionari Inps infedeli le generalita' dei 'malati immaginari'.

I funzionari inserivano nel sistema informatico i dati necessari ad attivare la corresponsione delle indennita'. Alla fine gli incassi venivano ripartiti tra tutti i protagonisti della frode. Il danno accertato e' superiore ai quattro milioni di euro. I malati immaginari, coinvolti nella truffa e che hanno usufruito indebitamente delle indennita' di malattia, sono circa 1500 per il 2009 e 3000 per il 2010. Gli inserimenti informatici abusivi in assenza di certificati sanitari sono oltre 10mila. L'operazione e' stata denominata 'Cerere'.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog