Cerca

Umbria: presidente consiglio Regione Brega indagato per concussione

Cronaca

Perugia, 18 mag. (Adnkronos) - Al presidente del consiglio regionale dell'Umbria Eros Brega, gia' indagato per peculato, e' stata contestata anche l'accusa di concussione, sempre nell'ambito dell'indagine della procura di Terni sull'attivita' dell'associazione Eventi valentiniani da lui presieduta per alcuni anni.

Sempre nell'ambito di questa indagine, ieri era stato interrogato dal pubblico ministero Elisabetta Massini e dal dirigente della squadra mobile di Terni, Tommaso Niglio. Secondo il difensore di Brega, l'avvocato Manlio Morcella, la concussione e' un' "accusa giuridicamente improponibile".

L'ipotesi di reato riguarda un incontro avvenuto tra Brega e il direttore della Confcommercio Leandro Porcacchia, quando questi era stato arrestato pochi giorni prima con l'accusa di estorsione per aver chiesto, secondo gli inquirenti, una tangente da 100 mila euro a un ristoratore. Secondo l'accusa, durante una visita istituzionale nel carcere, Brega avrebbe indotto un ufficiale delle guardie carcerarie a permettergli un di avere un colloquio con Porcacchia. Brega ieri ha respinto fortemente l'accusa, affermando di aver avuto un comportamento sempre corretto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog