Cerca

Bari: lo accusa di aver sbagliato tatuaggio e gli spara, arrestato

Cronaca

Bari, 18 mag. (Adnkronos) - Ritenendo che avesse utilizzato degli aghi non sterili per la realizzazione di un tatuaggio, sotto la minaccia di una pistola, ha costretto l'autore a salire sulla sua auto a bordo della quale lo ha portato in una strada di campagna e gli ha sparato ad una mano, per poi allontanarsi. Il presunto responsabile e' stato identificato e arrestato.

Si tratta di Sebastiano Gelao, 39 anni, pluri-pregiudicato di Bari, arrestato dai carabinieri della Compagnia di Modugno in collaborazione con i colleghi della Compagnia di Bari-San Paolo, sotto la direzione della Procura della Repubblica di Bari, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale. Le accuse sono di sequestro di persona, lesioni personali aggravate e porto e detenzione illegale di arma da fuoco. I fatti risalgono al pomeriggio del 5 maggio.

Al pronto soccorso dell'Ospedale 'Di Venere', e' giunto un uomo di 47 anni, incensurato con una ferita da colpo d'arma da fuoco alla mano sinistra. I carabinieri, recatisi sul posto, hanno appreso dal ferito, dopo un lungo interrogatorio durato tutta la notte, che intorno alle 15.30 di quel giorno, dopo essere stato contattato da un cliente da lui non conosciuto ma sentito chiamare con il soprannome 'U Cocc', si era portato nella sua abitazione del quartiere Loseto per eseguire un tatuaggio come gia' aveva fatto nella giornata precedente. Giunto nella casa, dopo essere stato accusato di aver utilizzato degli aghi non sterili, sotto minaccia di una pistola e' stato costretto a salire sulla sua auto e condotto in una strada sterrata di periferia nelle campagne tra Loseto e Bitritto. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog