Cerca

Bari: lo accusa di aver sbagliato tatuaggio e gli spara, arrestato (2)

Cronaca

(Adnkronos) - Giunti sul posto, il sequestratore ha costretto la vittima a scendere dall'auto e a tenere le braccia aperte. A quel punto ha esploso due colpi di pistola di cui uno andato a vuoto. L'altro, pero', lo ha raggiunto alla mano sinistra. Dopo l'assurdo gesto l'aggressore si e' allontanato lasciandolo sanguinante. Il tatuatore fortunatamente ha avuto la forza di raggiungere la strada principale dove e' stato soccorso, nei pressi di un circolo tennis, da una pattuglia di vigili urbani e dai militari del Comando Provinciale di Bari.

Di li' sono partite le indagini basate sulla testimonianza della vittima e i rilievi effettuati sul luogo teatro della cruenta punizione, dove la Sezione Investigazioni Scientifiche del Reparto Operativo ha repertato due bossoli calibro 9 e macchie di sangue. I militari sono poi riusciti a risalire all'identita' del 39enne e ad accertare le responsabilita', a suo carico.

Braccato dagli investigatori, l'uomo, irreperibile gia' a distanza di poche ore dal delitto, si e' alla fine costituito alla Stazione Carabinieri di Bari Carbonara ed e' stato rinchiuso nel carcere di Bari mentre l'arma utilizzata e' stata sequestrata. Si tratta di una semiautomatica calibro 9 marca 'Zvasta' con matricola abrasa munita di caricatore con 11 cartucce, rinvenuta a ridosso di un muretto a secco, avvolta in un cellophane di colore celeste, nelle campagne di Loseto grazie alla collaborazione dello stesso 39enne.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog