Cerca

Amministrative: Fassino, appello ai leghisti, lasciate questa destra

Politica

Roma, 18 mag. (Adnkronos) - ''Penso che la Lega debba riflettere profondamente sul risultato di questo voto: per una vera intelaiatura federalista deve allearsi con noi e non con una destra che in realta' nel federalismo non ha mai creduto''. Lo afferma il neo sindaco di Torino, Piero Fassino, in una intervista al Messaggero. Piu' che una mano tesa a Bossi, evidenzia e' ''piuttosto la sollecitazione a un onesto esame di coscienza. Stare attaccati a Berlusconi non ha prodotto un vero federalismo e sta facendo perdere un mucchio di voti alla Lega''.

''La sua ambiguita' - aggiunge - e' stata smascherata dagli elettori. Stare a Roma con Berlusconi e spiegare nelle valli lombarde che e' un'altra cosa rispetto a Berlusconi e' una doppia verita' insostenibile. Non si puo' gridare Roma ladrona e poi tenersi il sacco''. Quanto alla forma di federalismo che ha in mente Fassino spiega '' quello nel quale sono riconosciuti poteri e competenze a regioni e comuni. Oggi non c'e' alcuna forma di federalismo fiscale, agli enti non e' data la possibilita' di reperire risorse ne' di autonomia di spesa. Difficile che lo sipossa fare con Berlusconi e con questa detra''.

Quanto ai segnali emersi da questa consultazione, secondo Fassino ''assistiamo a uno smottamento elettorale del centrodestra, che conferma come si stia delineando un nuovo scenario politico al Nord. E' una svolta straordinaria. Milano mostra na crisi profonda del Pdl e dei suoi alleati: esce sconfitto il tentativo di Berlusconi di estremizzare il voto e il doppio volto della Lega viene messo a nudo dagli elettori. Oggi - evidenzia - comincia la grande sfida''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog