Cerca

Padova: Guardia Finanza scopre banda che clonava carte di credito (2)

Cronaca

(Adnkronos) - Il quartetto, poi, mazzetto di tessere alla mano, si recava presso negozianti complici (dotati di Pos e abilitati al circuito Visa/Mastercard) ed effettuava varie strisciate, facendo figurare compravendite per importi di diverse centinaia di euro.

Una volta andata a buon fine la transazione, il commerciante liquidava al gruppo una quota oscillante tra il 40 e il 60% della cifra messa a display, trattenendo la parte rimanente a titolo di indennizzo per aver prestato la sua collaborazione. Alcune centinaia i numeri di carta di credito clonati, quasi tutti riconducibili a mezzi di pagamento elettronici emessi dalla Capital One Bank di Richmond, in Virginia (Usa) e dalla Chase Bank, anch'essa statunitense, branca del gruppo finanziario JP Morgan.

I destinatari delle ordinanze di custodia cautelare in carcere firmate dal Gip Paola Cameran su richiesta del Pm Benedetto Roberti sono: C.M., di 39 anni, residente a Camponogara e gia' in regime di detenzione da febbraio (dominus dell'organizzazione); A.M., 28enne residente ad Albignasego; L.N., 43enne militare dell'Arma, residente a Candiana e, infine, il rumeno I.N.R., di 32 anni, residente a Bologna, resosi pero' irreperibile.(segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog