Cerca

Mafia: Brusca, Mancino terminale finale trattiva con Stato

Cronaca

Roma, 18 mag. - (Adnkronos) - Tra la strage di Capaci e quella di via D'Amelio "Riina mi disse che era contento perche' finalmente si 'erano fatti sotto': qualcuno si era fatto avanti per sapere cosa voleva Cosa Nostra per farla finita con le stragi". A raccontarlo il pentito Giovanni Brusca nel corso della deposizione al processo al generale Mario Mori e Mauro Obinu accusati di favoreggiamento aggravato a Cosa Nostra.

"Nell'occasione - spiega Brusca - Riina mi disse che il terminale finale del 'papello' era Nicola Mancino. Si fece garante". Brusca ha poi evidenziato "di non sapere chi fossero i soggetti che si erano fatti avanti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog