Cerca

Vibo Valentia: sequestrata strada incompiuta, tra indagati due funzionari Regione

Cronaca

Vibo Valentia, 18 mag. - (Adnkronos) - Ci sono due funzionari della Regione Calabria tra gli otto indagati nell'inchiesta coordinata dalla Procura di Vibo Valentia e seguita dalla Guardia di Finanza sulla strada di collegamento tra la Provinciale per Triparni e viale della Pace, sequestrata questa mattina. Gli altri avvisi di garanzia sono stati notificati a tre legali rappresentanti delle imprese esecutrici dei lavori e fornitrici di calcestruzzo, a due direttori tecnici di cantiere, al progettista e al direttore dei lavori. Nonostante la spesa di tre milioni di euro a partire dal 2002, l'opera e' ancora incompiuta.

Secondo quanto emerso dalle indagini sarebbe stato utilizzato calcestruzzo depotenziato (con resistenza pari alla meta' di quella prevista dal progetto). Inoltre la realizzazione della palificazione sarebbe stata eseguita in maniera difforme alla progettazione (12 metri anziche' 15, con riempimento soltanto per 9 metri), e la redazione del progetto esecutivo non sarebbe adeguato alla conformazione idrogeologica del terreno (l'area interessata e' stata individuata dal piano di assetto idrogeologico della Calabria come R3, cioe' ad alto rischio frana).

Questa condizione ha determinato, secondo la Procura, un pericoloso collasso della struttura in cemento armato realizzata, l'abbassamento e la rotazione del manufatto e anche delle fondazioni, che rischia di peggiorare. La magistratura nel provvedimento adottato impone al sindaco di Vibo Valentia di mettere l'area in sicurezza e cautelare gli svincoli Madonnella e Cancello Rosso (da cui il nome dell'oeprazione 'Red gate') con adeguate misure, impedendo l'accesso e la circolazione di mezzi e persone. I reati contestati agli indagati vanno dal delitto colposo di danno alla frode in forniture.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog