Cerca

Cinema: Lars von Trier sciocca Cannes parlando di Hitler

Spettacolo

Roma, 18 mag. (Adnkronos/Dpa) - Il regista danese Lars von Trier ha infiammato il Festival di Cannes mercoledi', non solo con il suo nuovo film apocalittico sulla fine del mondo, ma anche con le sue - apparentemente pacate - osservazioni con cui ha espresso simpatia per Hitler. "Io capisco Hitler" ha detto in conferenza stampa il 55enne regista alla presentazione di 'Melancholia'.

"Io credo che abbia fatto alcune cose sbagliate. Me lo immagino, seduto nel suo bunker", ha detto. I suoi commenti, che a prima vista sembravano detti per scherzo, hanno minacciato di oscurare il film, la storia delle vite di alcune persone e di un pianeta che minaccia di entrare in collisione con la Terra.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog