Cerca

Mostre: 'Il giovane Tiepolo. La scoperta della luce' al Castello di Udine (2)

Cultura

(Adnkronos/Ign) - Le opere di Federico Bencovich e Giambattista Piazzetta rappresentarono per il giovane Tiepolo un punto di riferimento ugualmente importante che egli seppe assimilare in maniera originale, in sintonia con il suo essere "tutto spirito e foco", attraverso un linguaggio pittorico costruito sull'interpretazione luminosa dell'immagine.

Ed e' proprio su questa peculiare visione tiepolesca della luce che l'esposizione udinese si focalizza ripercorrendo il tracciato di un'attivita' che dalle tele dipinte per la chiesa veneziana dell'Ospedaletto si dipana, per il tramite delle opere eseguite per Ca' Zenobio, fino al ciclo di affreschi realizzati a Udine nel Palazzo patriarcale. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog