Cerca

Immigrati: tunisini feriti con lamette, ci trattano male

Cronaca

Lampedusa, 18 mag. - (Adnkronos) - "Ci siamo tagliati con le lamette alle braccia per protestare contro il modo in cui veniamo trattati al Centro di accoglienza". E' la denuncia di uno degli immigrati tunisini finiti questo pomeriggio al poliambulatorio di Lampedusa dopo essersi feriti da soli con lamette e forbici a braccia e torace.

Alla domanda su chi ha un "comportamento che non va bene", Mohammed, 36 anni, braccio fasciato, replica: "Tutti". Sono sei gli immigrati tunisini rimasti oggi feriti per atti autolesionistici. Ma nessuno di loro e' in gravi condizioni. I due finiti al poliambulatorio sono gia' stati dimessi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog