Cerca

Beni ecclesiastici: Crociata (Cei), sviluppare collaborazione Stato-Chiesa

Cultura

Roma, 18 mag. - (Adnkronos) - ''Occorre sviluppare una maggiore cultura della collaborazione'' tra lo Stato e la Chiesa. Lo ha dichiarato monsignor Mariano Crociata, segretario generale della Cei, durante il convegno 'Archivi e Biblioteche Ecclesiastiche: a 10 anni dall'Intesa', apertosi questa mattina alla Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, sottolineando la necessita' ''di avviare, sempre nel pieno rispetto reciproco, un'educazione che sia coscienza viva di un popolo come quello della Chiesa e di un paese come l'Italia, anche attraverso la conservazione di archivi e biblioteche ecclesiastiche, messi a disposizione di fedeli e cittadini''.

L'incontro di oggi e' avvenuto in coincidenza con la XVIII Giornata Nazionale per i beni culturali ecclesiastici, ed e' stata l'occasione per fare il punto sull'Intesa stilata dal ministero per i Beni culturali (Mibac) e la Conferenza Episcopale Italiana (Cei) il 18 aprile del 2000.

''L'Intesa del 2000 -ha spiegato Monsignor Crociata- e' figlia della revisione del Concordato fra Stato e Chiesa del 1984 e serve ad armonizzare la legge italiana con le esigenze ecclesiastiche. Si basa sul principio della collaborazione, sul confronto e sul dialogo, per tutelare, conservare e dar modo di consultare, quel patrimonio di grande valore e unico nel suo genere che appartiene alla Chiesa''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog