Cerca

Piemonte: associazioni Consumatori, riduzione budget regionale a rischio 50% sportelli

Cronaca

Torino, 18 mag. (Adnkronos) - "Con la riduzione dei finanziamenti regionali rischiamo di dover chiudere la meta' degli sportelli". E' il grido di allarme lanciato oggi a Torino dalle associazioni dei Consumatori durante la presentazione dei dati sull'ultimo biennio di attivita' degli sportelli di consulenza istituiti a supporto dei consumatori in tutto il Piemonte. Acp, Acu, Adiconsum, Adoc, Codacons, Federconsumatori e Movimento consumatori hanno spiegato che la riduzione del budget regionale, prevista da luglio, da 700mila a 300mila euro potrebbe portare alla chiusura di 14 sportelli sul territorio con una riduzione del 56% del servizio.

In questo bienno gli sportelli hanno avuto 100mila contatti e hanno gestito annualmente 12mila pratiche e "necessitano - ribadiscono le associazioni - anziche' di tagli, di maggiore attenzione e risorse per stare al passo con i tempi anche in considerazione delle truffe e dei raggiri in aumento a danno dei consumatori". Il riferimento e' ai casi Parmalat, Cirio, Aiazzone e via dicendo. La Regione, presente con il suo assessore al Commercio, William Casoni, ha sottolineato le difficolta' di bilancio che richiedono un calo di budget in diversi settori. "Siamo disponibili - dicono le associazioni - a valutare una proposta su un budget non inferiore ai 600mila euro l'anno".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog