Cerca

Turismo: Uiltucs Sicilia, settore in crisi nell'Isola anche per crisi libica

Economia

Palermo, 18 mag. - (Adnkronos) - ''Ci sono tante criticita' e situazioni negative, il governo regionale e quello nazionale intervengano per risollevare il settore del turismo''. Lo afferma Pietro La Torre, segretario regionale della Uiltucs Sicilia, che oggi ha partecipato a Taormina (Messina) all'inaugurazione di una sede del sindacato. ''Tutti gli operatori - spiega - si erano illusi che i numeri fossero in controtendenza rispetto agli anni passati. Effettivamente la programmazione sino a qualche anno fa sembrava confermare il trend, ma i dati reali confermano invece fortissime criticita' per la stagione 2011''.

''La nostra Regione - prosegue La Torre - e' valutata alla stregua degli altri Paesi del Mediterraneo come un territorio pienamente coinvolto nella crisi libica e di tutti i Paesi che si affacciano in questa area. I mercati internazionali ed europei si stanno orientando verso altre localita' turistiche configurando sin da ora dei pessimi risultati per tutto il comparto. Gli interventi del ministero del Turismo e dell'assessorato regionale al Turismo appaiono blandi se non inesistenti e gli spot realizzati dal presidente del Consiglio riferiti a Lampedusa non hanno certamente inciso sugli orientamenti dei flussi turistici''.

Quindi, secondo il segretario regionale Uiltucs, ''il turismo come industria va pensato e programmato per tempo. Sarebbe opportuno che il governo nazionale e quello regionale intervenissero immediatamente nei confronti dell'opinione pubblica internazionale anche con specifiche iniziative nei confronti della stampa specializzata del settore affinche' si possa trasmettere un messaggio di totale estraneaita' alle tensioni che oggi si registrano sugli altri Paesi del Mediterraneo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog