Cerca

Immigrati: cardinal Bagnasco bacchetta l'Ue, deve fare di piu'/Il punto (4)

Cronaca

(Adnkronos) - Presenti all'omelia anche l'arcivescovo di Palermo, monsignor Paolo Romeo e il vescovo di Agrigento, monsignor Francesco Montenegro. In prima fila anche l'assessore regionale siciliano Gianmaria Sparma: ''La presenza del cardinale Bagnasco e' oggi il riconoscimento piu' grande per Lampedusa. Siamo certi che la sua visita, che da' rinnovata speranza a questa comunita' per il suo futuro, e' un impegno affinche' l'isola non sia dimenticata dalle istituzioni nazionali ed europee", ha detto a margine dell'omelia.

"Il presidente della Cei - ha aggiunto Sparma - ha apprezzato l'opera svolta durante l'emergenza dalla Regione, in particolare nel campo igienico-sanitario, a favore dei migranti e del popolo lampedusano".

Ma il momento piu' toccante della giornata trascorsa dal cardinal Bagnasco e' stata la deposizione in mare, a quindici metri di profondita', di una corona ai piedi della Madonna del Mare mei pressi dell'Isola dei conigli di Lampedusa. Il Porporato ha indossato il cappellino blu notte della Guardia costiera e ha fatto il tragitto in mare a bordo della motovedetta Cp 290 della Capitaneria di porto. A bordo il Prefetto di Agrigento, Francesca Ferrandino, ma anche il sindaco di Lampedusa Bernardino de Rubeis e ancora i vertici di Guardia costiera, Guardia di Finanza, Polizia e Carabinieri. Arrivati all'Isola dei Conigli tre sommozzatori della Guardia costiera hanno calato in mare la corona di fiori, una cerimonia accompagnato da tre fischi di sirena contemporaneamente di tutte le motovedette in acqua. E poi un minuto di silenzio per ricordare tutte le vittime in mare, durante le traversate. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog