Cerca

Immigrati: cardinal Bagnasco bacchetta l'Ue, deve fare di piu'/Il punto (5)

Cronaca

(Adnkronos) - Il cardinale ha assistito alla cerimonia insieme ad altre autorita' da una delle quattro motovedette della Guardia costiera che insieme a due mezzi della Guardia di Finanza e uno dei Carabinieri hanno partecipato all'uscita in mare. Nel tragitto fino al porto, a uno dei poliziotti a bordo che lo ha elogiato ringraziandolo per le parole pronunciate durante l'omelia e che gli ha detto: ''fara' ancora tanta strada'', alludendo a una eventuale successione a Papa Benedetto Sedicesimo, il cardinale ha replicato pacato: ''Ma io ne ho gia' fatta tanta di strada?''.

Scendendo poi dalla motovedetta, il cardinale ha voluto ribadire ancora una volta il suo ringraziamento per il popolo lampedusano: ''L'accoglienza bisogna non solo proclamarla ma soprattutto metterla in atto con le difficolta' certamente oggettive e la complessita' della situazione", ha detto. "Si parla di urgenza ed emergenza umanitaria -ha detto ancora il porporato- pero' i lampedusani hanno dato l'esempio che, nonostante queste difficolta', e' possibile mettere in atto un'accoglienza rispettosa ed efficace". Ed ha quindi annunciato che all'assemblea dei vescovi che si terra' lunedi' "nella mia prolusione portero' l'eco di questo momento cosi' bello ai miei confratelli''.

Sono quasi le 17, quando il cardinal Bagnasco lascia Lampedusa a bordo di un velivolo della Guardia costiera. ''Quella appena trascorsa qui e' stata una giornata piena di emozione e di riconoscenza e gratitudine oltre che di ammirazione per tutta questa gente", ha detto ai giornalisti. "Lampedusa - ha detto ancora il porporato- esprime veramente chi e' il popolo italiano e in questo momento e' l'espressione piu' evidente di quello che e' il modo di sentire di queste persone''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog