Cerca

Afghanistan: Talebani, false notizie su trattative con Usa

Esteri

Kabul, 19 mag. - (Adnkronos/Aki) - I Talebani dell'Afghanistan hanno smentito che emissari del cosiddetto 'Emirato Islamico' siano coinvolti in colloqui diretti con rappresentanti statunitensi o abbiano chiesto l'apertura di un ''ufficio'' in un Paese della regione. In una nota pubblicata sul loro sito web, i Talebani smentiscono quindi la notizia diffusa due giorni fa dal Washington Post, secondo cui l'Amministrazione americana avrebbe accelerato le trattative dirette con i Talebani e secondo cui si sarebbero tenuti almeno tre incontri, in Qatar e Germania, con un esponente afghano considerato vicino al mullah Omar. Per i Talebani, si tratta di ''voci prive di fondamento'' pubblicate da giornali che si fanno ''portavoce del colonialismo occidentale''.

''Vogliamo dire chiaramente che le notizie su negoziati con gli invasori o di contatti diretti con loro sono mere chiacchiere inutili - si legge nel comunicato firmato dal portavoce dei Talebani, Zabihullah Mujahid - Allo stesso tempo, dichiarazioni secondo cui i Talebani vorrebbero aprire un ufficio in un certo Paese non sono vere. Non abbiamo chiesto di aprire alcun ufficio in nessun Paese, compreso il Qatar''.

''Piu' della meta' del Paese e' sotto il nostro controllo - proseguono i Talebani, accusando ''gli invasori americani di diffondere spesso voci di negoziati senza dare prove'' - Questo e' il nostro indirizzo, ben noto sia ai nostri amici che ai nostri nemici. Nessuno puo' negare la nostra presenza''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400