Cerca

Vicenza: maxi frode da 200 mln euro, una tonnellata d'oro venduta in nero

Cronaca

Vicenza, 19 mag. - (Adnkronos) - Una maxi evasione fiscale nel settore orafo e' stata scoperta dai finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Vicenza. Dodici le persone denunciate, tra cui 9 professionisti. I militari hanno scoperto un giro vorticoso di fatture false per quasi 500 milioni di euro e una base imponibile sottratta al fisco per oltre 200 milioni, da cui un'Iva evasa per quasi 40 milioni di euro.

Nel corso delle indagini e' stato riscontrato l'ammanco di ben piu' di una tonnellata di ''oro fino'', attraverso l'emissione di documenti di trasporto fittizi. Segnalata, inoltre, un'evasione ai fini dell'imposta di registro per circa 5 milioni di euro, frutto della cessione di una lussuosa villa a Porto Rotondo a favore di societa' sotto la quale si celerebbero gli interessi di investitori russi.

I finanzieri hanno, inoltre, individuato somme che gli indagati detenevano all'estero senza mai averle dichiarato al Fisco per complessivi 14,4 milioni di euro, sottoponendo a sequestro penale oltre 3 milioni di euro rimpatriati dalla Svizzera, anche grazie alla collaborazione dell'Unita' di Informazione Finanziaria presso la Banca d'Italia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog