Cerca

Province: Istat, in 2009 calate entrate (-8,3%) e spese (-9,2%)

Economia

Roma, 19 mag. - (Adnkronos) - Nel 2009 le entrate complessive accertate delle amministrazioni provinciali sono state pari a 12,732 miliardi di euro, in diminuzione dell'8,3% rispetto all'anno precedente. Lo comunica l'Istat sottolineando come le entrate correnti risultino in calo del 2,0%, quelle in conto capitale del 26,1%, le entrate per l'accensione di prestiti del 22,7%. Quanto alle spese complessive impegnate delle province per l'anno 2009 (13.070 milioni di euro) si riducono del 9,2% rispetto all'anno precedente. Le spese correnti risultano in leggera diminuzione (-0,1%), mentre le spese in conto capitale calano in misura consistente (-28,4%). Infine, le spese per il rimborso di prestiti aumentano leggermente (+0,1%).

In dettaglio le entrate complessive riscosse (12.486 milioni di euro) si riducono del 7,8% rispetto all'esercizio precedente, le entrate correnti risultano stabili, mentre quelle in conto capitale e quelle per l'accensione di prestiti presentano variazioni negative (rispettivamente -33,6% e -7,4%)

Rispetto al 2008 scende la quota delle entrate tributarie, che rappresentano il 47,1% delle entrate correnti, e quella delle entrate extra-tributarie (7,5%); cresce invece la quota di entrate per contributi e trasferimenti (45,3% delle entrate correnti). (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog