Cerca

Richemont: utile sale del 79% in 2010-11, cala in Borsa a Zurigo

Finanza

Berna, 19 mag. (Adnkronos/Ats) - Risultati in aumento per il gruppo svizzero del lusso Richemont nell'esercizio 2010/11, chiuso a fine marzo. Il giro d'affari del gruppo ginevrino e' salito di un terzo a 6,89 miliardi di euro (8,65 miliardi di franchi) e l'utile operativo e' aumentato del 63% a 1,36 miliardi di euro. Il risultato netto e' cresciuto del 79% a 1,08 miliardi di euro, ha fatto sapere il numero due mondiale del lusso dopo la francese Lvmh. Il titolo pero' a Zurigo ha reagito male e a fine mattinata e' il peggiore dello Smi, a -2,86%.

Per rispondere alla forte domanda le venti fabbriche elvetiche del gruppo stanno assumendo personale. "Creeremo 800 posti supplementari in Svizzera per accrescere le capacita' produttive", ha affermato in una conferenza telefonica Richard Lepeu, vicepresidente della direzione societa' ginevrina. Il gruppo intende puntare sulla crescita organica aumentando gli investimenti nella produzione e rafforzando la rete di distribuzione nel mondo.

Interrogato sull'evoluzione degli affari in Giappone, terzo mercato del gruppo, Lepeu ha indicato che le vendite sono scese del 27% in marzo, in seguito alle catastrofi che hanno colpito il paese. In aprile hanno registrato un lieve rialzo del 3%. "Le conseguenze in Giappone potrebbero essere meno drammatiche del previsto", hanno commentato i vertici della Richemont. Il fatturato globale e' salito del 32% in aprile (+35% a cambi costanti). (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog