Cerca

Cinema: Melancholia di Von Trier resta in concorso e potra' ricevere premi

Spettacolo

Cannes, 19 mag. - (Adnkronos/Cinematografo.it) - Il film di Lars Von Trier, Melancholia, rimane in concorso e potra' ricevere qualsiasi premio, compreso regia e Palma d'Oro, ma nel caso Lars Von Trier non potra' salire sul palco a ritirarlo. Viceversa, nessuna interdizione per interpreti e crew. Questa la decisione assunta dal Cda del Festival di Cannes che oggi ha condannato il cineasta dichiarandolo persona non gradita alla kermesse.

All'origine di tale decisione, le dichiarazioni pronunciate ieri dal regista danese alla conferenza stampa di Melancholia: "Credevo di avere origini ebree ed ero contento, poi ho saputo che non era esattamente cosi' ed ho scoperto le mie origini tedesche, sono un po' nazista anche io e sono contento lo stesso". E ancora: "Adoro l'architetto di Hitler Albert Speer, aveva un grande talento. Come regista nazista penso adesso ad un film sulla soluzione finale, per i giornalisti".

Dichiarazioni farneticanti per cui, in seguito, Von Trier si era scusato, precisando di "essere caduto in una provocazione". E il Festival di Cannes ne aveva preso atto: "La direzione del festival - si leggeva in una nota - ne prende atto e trasmette le scuse di Lars von Trier, ma sottolinea che non accettera' mai piu' che il festival divenga un forum per pronunciamenti su tali cose". Ma evidentemente non e' finita li'.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog