Cerca

Appalti: Zampolini patteggia 11 mesi (2)

Cronaca

(Adnkronos) - In particolare, l'architetto Angelo Zampolini, secondo l'accusa avrebbe favorito il costruttore romano Diego Anemone perche', scrivono i pubblici ministeri perugini nell'atto in cui riqualificano il reato da riciclaggio a favoreggiamento, "pur non avendo concorso con Diego Anemone nel reato di corruzione di numerosi pubblici ufficiali (per il conseguimento di appalti pubblici in favore delle imprese gestite, formalmente e di fatto, dallo stesso Anemone), aiutava quest'ultimo ad assicurare il prezzo del reato di corruzione rendendosi disponibile ad effettuare cambio di contanti con assegni circolari".

Gli assegni poi, secondo quanto riferito dallo stesso architetto in occasione di un interrogatorio, sarebbero serviti anche per contribuire all'acquisto di alcuni immobili, tra cui quello dell'ex ministro Claudio Scajola, mai indagato dalla procura perugina in questa indagine. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog