Cerca

Amministrative: E. Letta, ora piu' fattibile intesa Pd-Terzo Polo

Politica

Roma, 19 mag. - (Adnkronos) - "Il Terzo Polo non ha ancora un profilo definito. In piu', il voto trasformato da Berlusconi in un test sulla sua persona ha tolto lo spazio a un'altra posizione. Detto questo, penso come lo penso Bersani, che si debba trovare un'intesa con Casini. Paradossalmente ora e' piu' fattibile: le elezioni hanno dimostrato che le prospettive di un centro solitario si sono ridimensionate rispetto alle aspettative". Lo dice Enrico Letta, vicesegretario del Pd, a L'Espresso.

Per Letta "ha ragione Prodi" quando dice che l'alternativa non parte dal Terzo Polo ma, osserva, va aperta "una grande piazza virtuale e fisica da cui con Bersani, Di Pietro, Vendola e Casini lanciare l'invito a persone non professioniste della politica, come fu ai tempi dell'Ulivo, e come e' stato per Giuliano Pisapia. Partiamo da noi stessi. Mettiamo il progetto e l'idea di Italia al centro".

Ma adesso pancia a terra sui ballottaggi: "Oltre a Milano, ci sono tante altre citta' da vincere. Secondo, portare uno come Sergio Chiamparino nella cabina di guida del Pd e lanciare subito Nicola Zingaretti alla riconquista di Roma. Terzo, soprattutto non pensare che per il centrosinistra sia fatta. Al Nord sta andando bene. Ma c'e' un problema molto profondo al Sud, in Calabria, in Campania dove abbiamo governato e male. Per non parlare della bella confusione in corso in Sicilia. Non dobbiamo ne' possiamo sbagliare l'analisi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog