Cerca

Omicidio Scazzi: Cassazione, Michele Misseri e' inattendibile

Cronaca

Roma, 19 mag. - (Adnkronos) - Michele Misseri, in carcere per l'omicidio di Sarah Scazzi avvenuto ad Avretana il 26 agosto 2010 e' inattendibile. Lo dice a chiare lettere la Cassazione nelle motivazioni, depositate oggi, con le quali spiega il perche' l'altro ieri ha detto si' alla carcerazione nei confronti della figlia Sabrina. La prima sezione penale, pur ricordando che questa decisione non comporta "la rimessione in liberta'" di Sabrina Misseri, ha disposto un nuovo esame davanti al Tribunale di Taranto in quanto l'ordinanza del 18 gennaio scorso ha adottato "la scelta dell'opzione interpretativa sfavorevole all'indagata" senza prendere in alcuna considerazione la "possibilita' di letture divergenti e di adeguate risposte alle obiezioni difensive".

In particolare, la suprema Corte dice che le sette versioni diverse offerte dallo zio Michele nella ricostruzione del delitto della piccola Sarah sono "tra di loro incompatibili e sovente contrapposte, ciascuna delle quali porta con se una totale o parziale, ma sempre significativa, quota di ritrattazione e, con essa, un grave segnale di inattendibilita'".

La Cassazione, nell'accogliere il secondo ricorso della difesa di Sabrina Misseri (il primo ricorso e' invece stato dichiarato inammissibile) dice che non siamo "in presenza di una chiamata in correita' che rimane ferma nel suo nucleo essenziale (abbiamo commesso l'omicidio insieme e in questo modo), arricchendosi di dettagli su aspetti collaterali. Si tratta invece di versioni tra di loro incompatibili e sovente contrapposte" che denotano "un grave segnale della inattendibilita'" dello zio Michele. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog