Cerca

Bari: sperona l'auto della sorella, arrestato

Cronaca

Bari, 19 mag. - (Adnkronos) - In due diverse occasioni ha speronato l'auto nella quale c'era sua sorella e piu' volte l'ha minacciata di morte per rancori. Per questo e' finito ai domiciliari: e' quanto hanno accertato i carabinieri di Gravina in Puglia (Bari) che hanno arrestato un 31enne incensurato del luogo per i reati di violenza privata, lesioni personali e omissione di soccorso. I militari hanno eseguito un'ordinanza emessa dal tribunale di Bari. I fatti risalgono agli scorsi 7 e 8 marzo, allorquando l'uomo, alla guida della sua Audi A6, incrociava per due volte l'auto nella quale c'era sua sorella e tentava di speronarla, riuscendoci solo al secondo tentativo.

In particolare, la prima volta, in via Lodi, il 31enne aveva cercato di tagliare la strada, puntando contro la loro auto e poi sterzando all'ultimo momento. Solo l'abilita' della conducente, figlia della donna, che riusciva a bloccare in tempo il veicolo, consentiva di evitare l'impatto e di non uscire fuori strada, priva di guard rail. Il giorno successivo il 31enne, sempre con la sua auto, aveva ancora una volta sbarrato la strada all'auto della donna, questa volta condotta dal marito, bloccandone la marcia.

Sceso dal mezzo, aveva sferrato un pugno sull'occhio del cognato minacciandoli di morte. Inoltre, intuendo l'intenzione delle vittima di recarsi in caserma per denunciare i fatti, l'uomo non esitava ad inseguirli, sino a speronare il mezzo, danneggiando l'intera fiancata sinistra e minacciandoli di morte una seconda volta. Le indagini avviate dai carabinieri della locale Stazione dopo la denuncia hanno quindi portato all'arresto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog