Cerca

Zootecnia: Toscana, la pecora massese a rischio di estinzione

Economia

Massa, 19 mag. - (Adnkronos) - Non era mai successo. Per la prima volta la pecora massese, tra le razze italiane piu' radicate e conosciute, originaria del Forno, piccola frazione montana del Comune di Massa, e' a rischio estinzione. Citata anche in un'opera di Niccolo' Macchiavelli (''La vita di Castruccio Castracani da Lucca''), le prime tracce di questa particolarissima razza dal manto nero, risalgono addirittura al 1400, la popolazione di femmine riproduttrici e' scesa nel 2010 al di sotto dei 10.000 capi; tanto quanto basta per essere inserita, nel 2011, nell'elenco delle razze toscane che stanno vivendo una critica fase numerica.

Gli allevatori - 60 nella sola Provincia di Massa Carrara dove ci sono circa 3 mila capi, ma molti sono gli allevamenti anche nel pisano e livornese, nel lucchese e nel pistoiese - potranno beneficiare dei contributi messi a disposizione dalla misura 214-b1 del programma di Sviluppo Rurale della Toscana sulla ''Conservazione delle risorse genetiche animali''. Il contributo (30 euro a capo) sara' pagato ogni anno, per cinque anni, e puo' essere erogato solo per i capi iscritti regolarmente al libro genealogico. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog