Cerca

Umbria: Cdm impugna legge bilancio, concordata modifica

Cronaca

Perugia, 19 mag. (Adnkronos) - Il Consiglio dei ministri ha impugnato, su proposta del ministro per i Rapporti con le Regioni, Raffaele Fitto, e su conforme parere del ministero dell'Economia e delle finanze e del Dipartimento per la pubblica amministrazione e l'innovazione, la legge della Regione Umbria n.4/2011, recante ''Disposizioni collegate alla manovra di bilancio 2011 in materia di entrate e di spese'': e' quanto rende noto il Dipartimento di Palazzo Chigi per gli affari regionali con un comunicato.

''La legge - spiega la nota - e' stata censurata nella parte in cui, nel prevedere agevolazioni Irap a soggetti passivi del tributo per l'anno d'imposta successivo a quello del 31/12/2010 e per i quattro anni successivi, si pone in contrasto con la normativa statale di riferimento, violando l'art. 117, comma 2, lettera e) della Costituzione. E' stata inoltre censurata nella parte in cui, prorogando gli effetti dell'art. 6 della legge n. 16/2005, viola la disciplina generale in materia di accesso alla dirigenza del Sistema sanitario nazionale recata dal DPR 483/1997, creando disparita' di trattamento in ambito nazionale, ponendosi in contrasto con l'art. 15 del D.Lgs. 502/1992 viola l'art. 117, terzo comma Cost., in materia di tutela della salute delle professioni. E' stato tuttavia, d'intesa con la Regione Umbria, individuato un percorso - spiega ancora il comunicato - che portera' alla modifica delle parti impugnate delle leggi e, all'esito, alla conseguente rinuncia alle odierne impugnative''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog